Lezione sulla Ceramica per gli studenti della Facoltà di Architettura di Palermo

Apr 19th, 2016 | Category: Economia

Con l’obiettivo di promuovere la ceramica italiana anche in ambito formativo, illustrandone la produzione e i suoi ambiti di utilizzo, mercoledì 20 aprile alle ore 14.30 si svolge, presso la Facoltà di Architettura dell’Università di Palermo, un incontro dove i funzionari di Confindustria Ceramica Graziano Sezzi ed Elena Romani illustrano agli studenti le principali ragioni di leadership italiana nel settore.

 

L’intervento di Graziano Sezzi riguarda la storia dell’industria ceramica italiana e del suo incessante sviluppo tecnologico che, unito all’intensa e costante attività di ricerca, ha determinato il divenire dell’Italia quale leader indiscusso nel decretare i trend di settore per tutte le aziende degli altri paesi produttori. Vengono ripercorse le tappe principali dell’evoluzione del manufatto ceramico, illustrandone l’odierna avanzata tecnologia produttiva e gli altissimi livelli di produzione raggiunti.

 

Il secondo intervento, a cura di Elena Romani, delinea invece il carattere fortemente innovativo della ceramica italiana, mediante un’esauriente panoramica delle diverse soluzioni d’impiego e ambiti di utilizzo nell’architettura contemporanea. La piastrella di ceramica italiana è uno dei migliori esempi di materiale antico che ha saputo divenire prodotto architettonico moderno e contemporaneo tra i più apprezzati e, al contempo, una delle più autentiche interpretazioni del Made in Italy. Mostrando progetti d’architettura realizzati con materiali ceramici italiani, l’intervento intende sottolineare come essi, grazie alle proprie caratteristiche tecniche ed estetiche, forniscano ai progettisti una serie infinita di prodotti e soluzioni.

 

L’incontro si conclude con le parole di Aldo Colonetti, coordinatore del progetto Beautiful Ideas, il concorso di idee rivolto agli studenti di università e scuole universitarie italiane per la creazione dell’immagine Cersaie, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno. Colonetti, nell’illustrare la nuova edizione del concorso, ricorda come il manifesto 2016 di Cersaie, la miglior vetrina a livello mondiale in cui i prodotti ceramici da pavimenti e rivestimento vengono presentati, sia stato frutto dell’idea e della trasposizione grafica di Silvia Spilateri, studentessa del terzo anno del Laboratorio di Disegno Industriale della Scuola Politecnica dell’Università di Palermo. Un concept che, attraverso l’elaborazione di immagini fotografiche, si sviluppa nella rappresentazione della piastrella per rivestimento posizionata di taglio, sottolineandone in questo modo il carattere di prodotto e di elemento costruttivo.

 

A questo appuntamento di Palermo, ne segue un altro venerdì 22 aprile alle ore 9.00 a Catania, presso la sede dell’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e conservatori della Provincia di Catania, che vede la partecipazione degli studenti dell’Accademia ABADIR, oltre che degli architetti dell’Ordine.

 

Entrambi gli eventi rientrano nell’ambito di un programma di promozione negli istituti universitari di progettazione che Confindustria Ceramica sta compiendo ormai da diversi mesi in varie regioni d’Italia. Seminari riguardanti la ceramica italiana sono stati recentemente svolti nelle seguenti università: Politecnico di Milano – Polo Territoriale di Piacenza, IUAV di Venezia, IUAV di Udine, Facoltà di Architettura SUN di Napoli, Facoltà di Architettura di Urbino, NABA di Milano, IED di Firenze, IED di Roma, IED di Milano, Polo Michelangelo di Bologna, Accademia di Belle Arti di Bologna.

 

Maria Concetta La Rosa