Al Vittoriano l’arte di Fan Zeng protagonista della mostra la “Sinfonia delle Civiltà”

Lug 21st, 2015 | Category: Cultura

48e493ef47Il Complesso del Vittoriano (Ala Brasini) apre le porte alla mostra “Fan Zeng. La Sinfonia delle Civiltà”. In programma fino al 27 settembre, l’esposizione, a cura di Louis Godart, è l’occasione per celebrare il 45esimo anniversario della firma delle relazioni diplomatiche tra Italia e Repubblica Popolare Cinese. Sono oltre ottanta le opere esposte da cui emerge la fermezza di un tratto che dipinge l’universo interiore e ne delinea sentimenti, emozioni, pensieri e riflessioni attraverso forme e linee uniche, autentiche.

Una tecnica usata dal maestro, nato nel 1938 a Nantong (nella provincia cinese del Jiangsu), è lo splash-ink caratterizzato dalla “liberazione del pennello” che deve essere sapientemente guidato e trattenuto. L’artista esprime la propria soggettività senza snaturarne l’essenza ma, allo stesso tempo, cerca di trattare contraddizioni, esagerazioni o eccessi mantenendo il controllo in modo da fissare sulla tela delle figure che rispecchiano la bellezza e la rispondenza tra l’autore e la composizione. Così facendo, “una volta appoggiato il pennello alla carta egli può fare qualsiasi cosa; gli oggetti tracciati dal suo pennello sono così vividi che sembrano materializzarsi di fronte agli occhi dell’osservatore”.

E’ così che il talento prevale sull’improvvisazione, “l’esitazione, la timidezza o la cautela” realizzando opere in cui visibile e invisibile, spiritualità e materialità possono corrispondersi e ritrovarsi armonicamente nel rispetto di differenze che non sono incolmabili ed esasperate ma piuttosto naturali, e perciò credibili.

Dalle stesse parole di Fan Zeng emerge il ritratto di un uomo “innamorato della pittura e competente nella scrittura” (anche quest’ultimo un mezzo per comunicare e trasmettere le emozioni); “appassionato di studi storici e conoscitore dei cambiamenti dai tempi antichi ai moderni”.

L’organizzazione e realizzazione generale della mostra è di Comunicare Organizzando.

 

Micaela De Filippo