Angela Merkel, il personaggio dell’anno 2015. Hillary Clinton può essere la speranza del 2016

Dic 31st, 2015 | Category: Esteri, Primo Piano

angela-merkel-persona-dellanno-2015-time-2-450x600La cancelliera tedesca Angela Merkel è la persona dell’anno secondo «Time» che le ha dedicato la copertina per il 2015. «Angela Merkel, cancelliera di un mondo libero», è il titolo scelto dal magazine, affiancato a un ritratto della leader tedesca. La cancelliera tedesca – si spiega sul sito della rivista americana – è stata scelta perché la sua leadership «ha aiutato a preservare e promuovere un’Europa aperta e senza confini di fronte all’instabilità economica e la crisi dei rifugiati in corso». Secondo la direttrice di «Time», Nancy Gibbs, «non una volta o due, ma per tre volte ci sono state ragioni di chiedersi quest’anno se l’Europa avrebbe potuto continuare a esistere non solo culturalmente o geograficamente, ma anche come ambizioso progetto politico». Come dimenticare infatti il suo impegno nella crisi greca e la forte risposta al “furto strisciante dell’Ucraina da parte di Vladimir Putin”. E sempre secondo il giornale americano “I leader sono messi alla prova quando la gente non vuole seguirli. Per aver chiesto alla Germania più di quanto la maggior parte dei politici non avrebbe osato e aver offerto leadership morale risoluta in un mondo dove è scarsa, Angela Merkel è la persona dell’anno”.

Il premio fino al 1999 era chiamato Uomo dell’anno, ma ad un certo punto lo si vide come riduttivo, oltre che discriminatorio. E così fu dedicato a una persona, un gruppo, un’idea o un oggetto che “nel bene e nel male ha influenzato di più gli eventi di quell’anno”. Nel 2014 come persona dell’anno erano stati scelti i ‘combattenti dell’Ebola’, mentre l’anno prima era stata la volta di papa Francesco. Nel 2012 la scelta era ricaduta su Barack Obama(che era già stato persona dell’anno nel 2008) e nel 2011 era stato selezionato ‘il manifestante’, come simbolo delle Primavere arabe. È la quarta copertina dedicata a una donna da sola, sono passati 29 anni da quando il Time ha scelto una donna come persona dell’anno. I precedenti furono Wallis Simpson (1936) Elisabetta II d’Inghilterra (1952) e Corazon Aquino (1986). In altri casi le donne comparirono nelle copertine, ma in gruppo. Nel 1937 comparve la moglie di Chiang, presidente della Repubblica Cinese dal 1928 al 1948. Nel 1975, la copertina intitolata “Women of the year” fu dedicata a 12 donne (Susan Brownmiller, Kathleen Byerly, Alison Cheek, Jill Conway, Betty Ford, Ella Grasso, Carla Hills, Barbara Jordan, Billie Jean King, Carol Sutton, Susie Sharp e Addie Wyatt). Nel 2002 alle tre donne che rivelarono informazioni sulle vicende World Com (Cooper), Fbi 2001 (Rowley), Enron (Watkins).

Hillary-Clinton-and-Angela-MerkelCome tutti i grandi personaggi anche Angela Merkel ha i suoi detrattori (molti dei quali sono in Italia, ennesima dimostrazione della stupidità dei suoi abitanti) ma se oggi l’Europa ha trovato in una donna una grande guida forse è un segno che nel 2016 potrebbe trovare una conferma in Hillary Clinton, ogni giorno di più la persona migliore che possono augurarsi gli USA e tutto il mondo.