Automotoretrò fa il pieno di pubblico: oltre 52.000 visitatori, 16% in più rispetto alla passata edizione

Feb 18th, 2014 | Category: Economia

Cinquantaduemila visitatori, con un incremento del 16% rispetto alla passata edizione. Questo l’eccellente risultato conseguito da Automotoretrò, la fiera dedicata al motorismo storico, organizzata da Bea srl in collaborazione con GL events Italia – Lingotto Fiere, che si è chiusa domenica scorsa a Torino.

Distribuita su una superficie di oltre 90.000 metri quadri, con ben 1.000 espositori, la manifestazione – abbinata anche quest’anno ad Automotoracing l’evento collocato all’Oval dedicato al tuning e alle “alte prestazioni” – rappresenta oggi un indiscusso polo di attrazione per un pubblico sempre più variegato: collezionisti, appassionati di auto d’epoca e da corsa, addetti ai lavori e semplici curiosi.

Grande successo hanno riscosso anche gli eventi collaterali, in particolare le dimostrazioni di guida sportiva che si sono susseguite nell’area esterna, organizzate da Abarth, Autodemolision, Dekra Italia, Guida Sicura Super Car, oltre alle esibizioni drifting del Team Da.Ba. Drift di Davide Bannò. Un ruolo importante è stato recitato infine dal mondo del tuning, raccolto intorno all’ “Expo tuning Torino”, dove sono state presentate vetture selezionate, frutto del lavoro e del know how di professionisti e amatori, che hanno dato vita a veri e propri piccoli capolavori di artigianato.

Un grande affluenza confermata con soddisfazione anche da Giorgio Formini – Presidente Commissione per i rapporti con le Case costruttrici dellʼASI: “Sono stati tantissimi gli appassionati che hanno affollato lo stand dellʼAsi in occasione di Automoretrò. Questo conferma il grande interesse per lʼattività federale che svolgiamo quotidianamente, unita ad unʼintensa    produzione editoriale, sono state infatti tante le iniziative che abbiamo organizzato allʼinterno della fiera. Non ultima, in occasione dei cento anni di Maserati, la casa modenese ha esposto presso il nostro stand due vetture affascinanti che hanno attirato i tantissimi visitatori della manifestazione”.

 

Tommaso Ciccone