BMT fa segnare +20% di visitatori

Apr 21st, 2014 | Category: Economia

Con la tradizionale folta partecipazione di visitatori del terzo giorno, quello dedicato al pubblico dei futuri viaggiatori, si è chiusa alla Mostra d’Oltremare di Napoli la Borsa Mediterranea del Turismo 2014. La borsa organizzata dalla Progecta di Angelo de Negri ha visto quest’anno un incremento del 20% del numero di visitatori e la conferma che, a dispetto di crisi e di problemi, il mondo del turismo, sia visto nell’ottica imprenditoriale che da consumer, mantiene intatta tutta la sua bellezza e tutto il suo interesse.

Il diciottesimo appuntamento con i professionisti del turismo è coinciso quest’anno con una rinnovata volontà di ripresa del settore, espressa a più voci, a cominciare da quella del Sottosegretario ai Beni Culturali e al Turismo Francesca Barracciu che, rispondendo alle istanze sollevate dalle associazioni imprenditoriali del settore nel corso dell’inaugurazione, ha sottolineato la necessità dell’Italia di rivedere la struttura dell’Enit e il Titolo Quinto della Costituzione per evitare la frammentazione della promozione e tornare al vertice della classifica mondiale del turismo.

“BMT è uscita fuori dalla territorialità del centro sud per l’affluenza record di visitatori arrivati dalle regioni settentrionali – commenta il Presidente della BMT, Angelo de Negri – Il successo dell’edizione di quest’anno mi fa pensare che il vento di ripresa auspicato, non solo si sia manifestato ma si stia già traducendo in azioni concrete. Lo conferma l’entusiasmo degli espositori che hanno già opzionato la partecipazione alla prossima edizione. Per i tour operator, le compagnie aeree, di crociera e di trasporto in genere, per le catene alberghiere e le società di servizio, l’alta affluenza di agenti di viaggio alla BMT è il fattore che determina poi le fortune della stagione. Il risultato di questa edizione mi sembra un buon auspicio”.

“La presenza delle Istituzioni alla BMT, Regione Campania, Comune di Napoli e Camera di Commercio è stato un fatto positivo ed in particolare non sono d’accordo con chi afferma, soprattutto sulla stampa di settore, che dalla Barracciu non siano arrivate risposte. La verve manifestata dal Governo, e dal Ministero del Turismo, è un fatto positivo per noi operatori. Poche volte abbiamo avuto modo di confrontarci direttamente con esso e quasi mai abbiamo ricevuto risposte. Anche qua, sembra che il vento sia cambiato”.
La ripresa dell’incoming diventa molto di più di una speranza se si considera che i quattro workshop dedicati alla promozione del prodotto Italia, hanno registrato una partecipazione di suppliers doppia rispetto all’edizione 2013 della BMT, con una presenza record di buyers stranieri. L’Italia quindi tira e può davvero tornare in vetta alle classifiche mondiali del turismo.

La presenza di paesi stranieri che sono fuori dall’offerta mediterranea, hanno dato inoltre un tono di interesse globale per la BMT. In particolare con il debutto di destinazioni come Uganda, Giordania e Oman.

 

Alessandro Ascolani