Come risparmiare durante l’Erasmus. Trucchi e consigli per sbarcare il lunario

Dic 16th, 2013 | Category: Attualità

Vivere e studiare all’estero non è
facile né economico. Quando si
sceglie una meta per l’Erasmus si è
sempre, almeno inizialmente,
indirizzati verso mete che offrano la
possibilità di migliorare una lingua
straniera. A tal proposito le
destinazioni più ambite sono Regno
Unito, Francia, Spagna e Germania.
Seguono poi altre nazioni come
Olanda, Danimarca e paesi scandinavi.
Quando finalmente si realizza
che il contributo Erasmus ammonta a
euro mensili e che nei Paesi elencati
in precedenza la vita è molto cara, ci
si orienta verso altri lidi. Uno degli
Stati che concede la possibilità di
vivere piuttosto serenamente,
almeno sotto il punto di vista finanziario,
il periodo di soggiorno
all’estero è senza dubbio la Grecia.
Gli studenti universitari ellenici
godono di molti sconti e di numerose
esenzioni, ed in qualità di studenti
erasmus si può beneficiare dei
medesimi privilegi. Si può alloggiare
gratuitamente presso lo studentato,
mangiare gratis alla mensa universitaria
ed entrare in tutti i musei statali
senza pagare. Con la tessera universitaria
ci si può avvalere degli riduzioni
sui titoli di viaggio dei mezzi di
trasporto pubblici e, in alcuni casi,
sull’acquisto di libri. Queste facilitazioni
danno modo a tutti gli
studenti, non esclusivamente agli
studenti stranieri, di poter risparmiare
dei soldi da reinvestire in viaggi
per conoscere meglio
l’Europa e gli europei.
La parte più divertente dell’Erasmus
è quella che riguarda le feste. Le
numerose associazioni studentesche
organizzano molti eventi, dal party di
benvenuto a quello di addio, e questo
da la possibilità di interagire e
conoscere ragazzi e ragazze provenienti
da tutto il mondo. Durante
queste feste si impara immediatamente
che i drink nei locali sono
estremamente costosi, troppo per le
striminzite tasche degli studenti, i
quali dunque si organizzano in altro
modo. La soluzione più immediata è
comprare da bere nei supermercati.
Un altro espediente è quello di
organizzare una festa nel dormitorio
o nell’appartamento di qualche
amico.
Il teorema che si ricava da questo
ragionamento è molto banale e può
riassumersi con la frase pseudo
economica “dividendo le spese si
abbattono i costi e il divertimento
aumenta”.

 

Danilo Ferrante