Da TUTTOFOOD 2013 una panoramica sui settori alimentari e sul loro andamento nel mercato, in attesa dei prodotti novità che saranno presentati a maggio in manifestazione

Mag 6th, 2013 | Category: Economia

Il comparto dell’alimentare registra delle flessioni pari allo 0,3%: è questa la tendenza registrata nel settore degli alimentari confezionati rilevata da una recente ricerca di SymphonyIRI per TUTTOFOOD, il salone dell’agroalimentare in programma a Fieramilano dal 19 al 22 maggio prossimi. Secondo i dati elaborati dallo studio, emerge, infatti, che nel 2012 il food confezionato ha registrato per la prima volta una flessione media in termini di volume rispetto al 2011. Tengono i trend a valore soprattutto per il contributo dell’inflazione immessa nel comparto. Quelle che sembrano sfumature, in un periodo come questo, fortemente condizionato dalla crisi dei consumi, diventano segnali importanti, che indicano come l’italiano è sempre più attento a scegliere cosa mettere in tavola e si orienta sempre di più a logiche “ponderate” di risparmio acquistando i prodotti della grande distribuzione soggetti a promozioni e offerte e, in generale, riempiendo il carrello con scrupolo. A testimoniare il fatto che sia la consapevolezza della scelta, e non una generica “sforbiciata” al carrello della spesa del 2012, sono i dati di settore: infatti, a fronte di una generica stabilità in termini di volumi dei settori Lattiero Caseario (-0,4% in termini di volume, +1,3% in termini di valore) e dei Surgelati (-0,7%), la “dieta” si fa maggiormente sentire nell’ambito del Dolciario (quasi un punto percentuale in S.S. SEMPIONE 28 – 20017 RHO (MI) Tel / Ph: +39 02 4997.6610 – 6633 – 6631 – 6225 – 6239 Fax: +39 02 4997.6587 – Email: info@tuttofood.it www.tuttofood.it meno), nei Salumi (-1,1% in termini di volume, +2,4% in termini di valore) e nel comparto della Carne (-2,1% in termini di volume, contro un +2,4% di valore), tuttavia colpisce in questo contesto il piccolo “boom” del biologico, che vede i volumi di vendita crescere del 5,6%, a fronte di una crescita di valore del 7,5%. Cambiano inoltre le abitudini di acquisto quotidiano: così, per esempio, è possibile notare come sembra perdere forza quella del gelato confezionato (la cui vendita scende del 3,5% nel 2012 rispetto all’anno precedente), mentre guadagnano accoliti gli “spalmabili dolci”, nel campo del dolciario (+7,5% il volume venduto nel 2012 rispetto al 2011). “Il 2012 si è chiuso con flessioni inedite per il comparto degli Alimentari in Italia. I primi mesi del 2013 evidenziano un ulteriore peggioramento dello scenario – ha commentato Marco Limonta – Business Insights Director di SymphonyIRI. – In questo quadro sicuramente non positivo, è comunque possibile individuare segmenti di mercato molto performanti; un esempio è quello del caffè in cialde/capsule, che nel 2012 ha accresciuto i propri volumi del 25,1%. Gli elementi caratterizzanti i segmenti trendsetter sono la convenienza, le componenti salutistiche/ di benessere, la caratteristica di essere “light” o comunque utilizzabile nelle diete a basso regime calorico, infine i prodotti con contenuto di servizio”. Conclude Limonta. È in questo quadro di tendenze al consumo che TUTTOFOOD aprirà le porte agli operatori il 19 maggio, mettendo in mostra le offerte di oltre 2.000 aziende provenienti dall’Italia e dall’estero, che saranno presentati all’interno dei sette comparti in cui è organizzata la manifestazione – Carni e Salumi, Lattiero Caseario, Surgelati, Ho.Re.Ca., Dolciario, Biologico, Multiprodotto – con importanti e curiose novità per le nostre tavole che grandi aziende, come piccoli marchi, presenteranno in anteprima. Tra le prime anticipazioni emerge così la conferma di una più forte attenzione delle aziende ai temi del prodotto “salutistico”, con il forte aumento di proposte “bio”, ma anche Gluten Free, e senza additivi o grassi aggiunti, oltre a una forte tendenza a cercare forme e sapori “di una volta”, ponendo l’accento sulla qualità degli ingredienti e delle preparazioni. Dalle proposte delle aziende, come dalle tendenze di consumo, emerge così una nuova figura di consumatore: meno massificato e più critico, più attento al risparmio ma sempre disposto a investire nel prezzo della qualità. S.S. SEMPIONE 28 – 20017 RHO (MI) Tel / Ph: +39 02 4997.6610 – 6633 – 6631 – 6225 – 6239 Fax: +39 02 4997.6587 – Email: info@tuttofood.it www.tuttofood.it Perché la crisi si batte rinunciando alla quantità, ma scegliendo sempre il meglio. Delle problematiche e delle opportunità del comparto Alimentare all’interno del canale moderno verrà discusso durante l’incontro organizzato da SymphonyIRI all’interno di TUTTOFOOD “Il canale moderno è ancora moderno? Il ruolo dell’Alimentare nel canale: problematiche e prospettive di rilancio” che si svolgerà il 20 maggio alle ore 10.30.