Dallas torna in tv con nuove puntate dal 2012

Ago 22nd, 2011 | Category: Spettacolo

dallas 1Ora è ufficiale: la nuova serie di “Dallas” andrà in onda negli Stati Uniti la prossima estate e sarà prodotta dal canale Usa TNT. Nel cast ci saranno alcuni personaggi storici della serie, come Larry Hagman, il volto di J.R. Ewing. Hagman fu l’unico attore che prese parte a tutte le 357 puntate andate in onda tra il 1978 e il 1991; ha inoltre partecipato ai tre film ispirati alla serie. Insieme a lui sul set, anche Patrick Duffy, ovvero il fratello Bobby Ewing, e Linda Gray, la moglie Sue Ellen. I volti nuovi sono quelli di Josh Henderson, Jesse Metcalfe, Brenda Strong, Jordana Brewster e Julie Gonzalo. La famosa serie televisiva statunitense ha vinto decine di premi in tutto il mondo, tra cui 4 Telegatti in Italia. La storia narrata è quella di una famiglia di petrolieri texani: amori, intrighi, litigi, disavventure e disgrazie, che hanno tenuto incollati allo schermo milioni di spettatori. Nella nuova serie al centro dell’attenzione ci saranno però John Ross e Christopher, rispettivamente figli di J.R. e Bobby, che cercheranno di far rivivere l’antica rivalità dei padri. Ma c’è da scommettere che il buon vecchio J.R., nonostante sia alla soglia degli 80 anni, non farà mancare il suo tocco inconfondibile e non rinuncerà a qualche impresa nel suo solito stile. Come del resto Bobby non starà certo a guardare il fratello, anzi cercherà di ostacolarlo. Va però detto che nel corso dei tanti anni della prima serie nei quali si sono fatti spesso la guerra tra J.R. e Bobby vi è sempre stato un profondo affetto ed il valore della famiglia per gli Ewing è sempre stato molto importante: un ottimo esempio che la televisione dovrebbe dare più spesso.

Patrick Duffy a proposito della nuova serie ha commentato: “ Ma vi ricordate il finale della prima serie di “Dallas”? Orribile, il più brutto nella storia tv. Con questa nuova serie riusciremo a farlo dimenticare”. In realtà non c’eravamo mai persi di vista. Siamo sempre rimasti amici, abbiamo partecipato a tutte le conventions organizzate dai fan della serie, ma ora possiamo tornare a essere complici sul set. È divertente vedere i giovani attori del cast arrivare alle riunioni con i copioni pieni di appunti e di osservazioni. I nostri invece sono sempre puliti perché dei personaggi che interpretiamo sappiamo tutto, non dobbiamo fare i compiti a casa”.

La nuova incarnazione di «Dallas», prodotta per il network via cavo Tnt, non ambisce a bissare i successi della serie madre, che rimane il telefilm americano più visto negli ultimi 40 anni (l’episodio che rivelò il colpevole del tentato omicidio di J.R. ottenne una media di oltre 90 milioni di spettatori): oggi, nell’era dei mille canali e della visione differita, sarebbe un obiettivo impossibile da raggiungere. E non a caso per ora sono stati messi in cantiere solo dieci episodi.

«Da diversi anni tentavamo di realizzare una versione moderna di “Dallas”» ha dichiarato Michael Wright, direttore di Tnt. «Finalmente abbiamo trovato l’idea giusta e la sceneggiatura adatta per costruire una grande serie con un cast da sogno». Sarà davvero così? Lo scopriremo solo fra un anno, quando Southfork Ranch riaprirà i cancelli al pubblico televisivo.