La dieta della madre decide il sesso del bambino

Apr 21st, 2014 | Category: Attualità

Uno studio condotto dai ricercatori
delle università di Exeter e Oxford ha
mostrato per la prima volta che il
sesso di un figlio è collegato
all’alimentazione della madre.
La madre che mangia molto avrebbe
più possibilità di partorire un
maschio, mentre una madre con una
dieta ipocalorica avrebbe più probabilità
di dare alla luce una femmina.
Negli ultimi quarant’anni c’è stato
un piccolo ma consistente declino
nella proporzione dei maschi nati nei
paesi industrializzati pari al circa uno
per mille delle nascite.
Questa ricerca potrebbe aiutare a
spiegare perché nei paesi sviluppati,
dove molte donne seguono una dieta
a basso apporto calorico, l’incidenza
proporzionale dei maschi sia in calo.
Finora gli studi hanno sempre
collegato la diminuzione dei maschi
ai cambiamenti ormonali causati da
agenti inquinanti e alle sostanze
chimiche che si trovano per esempio
in alcuni pesticidi.
La ricerca ha preso in esame 740
donne britanniche, rimaste in cinta
per la prima volta, le quali non erano
a conoscenza del sesso del bambino;
si sono poi registrate le loro abitudini
alimentari nelle fasi iniziali della
gestazione, per poi dividere le donne
in tre gruppi a seconda dell’apporto
calorico della loro dieta.
I ricercatori hanno così scoperto che
il 56% delle donne con il più alto
livello di calorie,davano alla luce dei
maschi.
Sebbene il sesso sia geneticamente
determinato dai padri è noto che gli
alti livelli di glucosio incoraggino la
crescita e lo sviluppo degli embrioni
maschili mentre inibiscono quelli
femminili.

 

Laura Olimpia Sani