MADE Expo: approccio concreto e soluzioni reali per l’edilizia di domani

Ott 22nd, 2012 | Category: Economia

In un’ottica di diversificazione ideata per andare incontro alle esigenze delle imprese dei singoli settori dell’industria delle costruzioni, MADE expo promuove soluzioni per il recupero edilizio e tecnologie costruttive per la riqualificazione del patrimonio storico e monumentale, per edifici sicuri ed efficienti, ponendo grande attenzione anche ai materiali da costruzione. MADE expo crede nella definizione di un nuovo assetto urbano e immobiliare, attraverso la realizzazione di immobili e infrastrutture in grado di rispondere ai criteri di sicurezza ed ecosostenibilità e che siano in grado di ridurre significativamente i consumi di energia.

Intere aree espositive ospiteranno le imprese del settore e una nutrita serie di convegni, conferenze, seminari ed altri eventi a carattere scientifico-culturale, indirizzati a tutti gli operatori specializzati, nonché ai professionisti, alle imprese di costruzione e alle committenze pubbliche e private interessate.

Privilegiate opportunità di incontro e contatti reali con la business community internazionale del sistema costruzioni: MADE expo, anche grazie alla consolidata partnership con Federcostruzioni, che quest’anno presenterà un vasto programma di eventi che prevede anche il coinvolgimento delle  principali associazioni di settore, permette a operatori specializzati provenienti da tutto il mondo di scoprire le nuove frontiere del costruire.

È un dato di fatto che conoscono bene le aziende leader della filiera, che esporranno a MADE la propria gamma di soluzioni e processi produttivi più all’avanguardia nel sistema costruzioni: BASF, BINDER, DAMIANI, EUROMECC, FASSA, GRIFFNER, HALFEN DEHA, HUF HAUS, ITALCEMENTI, KNAUF, LATERCOM, LATERLITE, MAPEI, PFEIFER, ROCKWOOL, RUBNER, SCHNELL, SISTEM, SOMAIN, STRATEX, TECNOSTRUTTURE, URSA, WOLF e WUERTH.

Tra le novità della quinta edizione, MADE expo propone un’iniziativa interamente dedicata al calcestruzzo preconfezionato. Con MADE in Concrete, organizzata grazie alla partnership e alla collaborazione con ATECAP Associazione Tecnico Economica del Calcestruzzo Preconfezionato, MADE expo intende esaltare le qualità strutturali, estetico-architettoniche e sostenibili di questo materiale da costruzione che, pur essendo alla base della gran parte degli edifici e delle infrastrutture del Paese, non è completamente conosciuto in tutte le sue potenzialità. Si tratta di un complesso articolato di iniziative, convegni, conferenze, seminari, eventi di carattere scientifico-culturale e incontri di approfondimento in cui, tra l’altro, aziende specializzate in tecnologie per la produzione di calcestruzzo evidenziano le loro migliori realizzazioni in Italia e nel mondo.

In particolare, sei aziende specializzate del settore – ELETTRONDATA, EUROMECC, IME, SKAKO ITALIA, SIMEM, TECNOBETON – presentano le loro migliori tecnologie e soluzioni per la produzione del calcestruzzo: impianti di betonaggio, componenti e sistemi di automazione.

Gli incontri si svolgeranno all’interno della Concrete Academy, l’area eventi realizzata al Padiglione 6 con la collaborazione di DOKA, azienda leader specializzata nelle tecnologie di casseratura. DOKA condivide e sostiene l’obiettivo di MADE in Concrete: promuovere ed approfondire lo studio delle caratteristiche e delle potenzialità del calcestruzzo.

Dalla collaborazione con Assobeton, Associazione Nazionale Industrie Manufatti Cementizi, nasce il progetto Precast Area che prevede un percorso multimediale, un’area espositiva e una serie di appuntamenti scientifici e formativi dedicati alle diverse e articolate applicazioni tipologiche del calcestruzzo, mettendo in luce la vastità e la complessità dei sistemi offerti dalla prefabbricazione in calcestruzzo.

MADE expo è sempre più attento alle attuali politiche di rispetto dell’ambiente e di riduzione delle emissioni, che impongono l’utilizzo di nuovi materiali. Durante la quattro giorni milanese, le aziende espositrici proporranno soluzioni con materiali alternativi a quelli comunemente utilizzati, ma ugualmente performanti. È il caso del legno strutturale, un materiale semplice e antico che da tempo punta tutto sulle nuove sfide nel campo della ricerca, dello sviluppo e delle realizzazioni e che garantisce ottimi standard per comfort, isolamento termico e acustico e parametri termo-igrometrici.

Un materiale vivo e dalle ottime proprietà traspiranti, resistente al fuoco e capace di sostenere le sollecitazioni sismiche, rispondendo in modo ottimale alle nuove necessità della bioarchitettura. Senza dimenticare la possibilità di costruire in tempi molto rapidi (90-120 giorni per un casa unifamiliare, a fondazioni pronte) e con costi certi.

Nuovi materiali e innovative tecniche di costruzione sono al centro del Forum della Tecnica delle Costruzioni, che per la sua terza edizione ha scelto il claim “Conoscere, Innovare e Crescere”. L’iniziativa costituisce un momento di confronto privilegiato tra associazioni di settore, università, professionisti e aziende di produzione che lavorano per la divulgazione dell’innovazione e per un’edilizia di qualità: un’offerta di seminari e incontri per affrontare i temi dell’ingegneria strutturale, sismica, sicurezza, geotecnica e idrotecnica, nonché project management, temi di grande attualità affrontati a MADE expo dai maggiori esperti in materia.