“Obama vincerà”, parola di analista

Set 17th, 2012 | Category: Esteri

I livelli di disoccupazione negli Usa hanno continuato ad essere elevatissimi.

Secondo i sondaggi, circa il sessanta per cento degli elettori crede che il paese stia andando “nella direzione sbagliata”,  rispondendo così negativamente allo slogan del presidente in carica, che recita: “non stiamo andando indietro. Stiamo andando avanti. Ecco perché io mi sono candidato alle presidenziali”. Eppure, anche se per gli americani il bilancio degli ultimi anni sarebbe da definire spaventoso, un gran numero di analisti politici è convinto che Obama, negli ultimi sessanta giorni, scavalcherà Mitt Romney.

Quali sono le ragioni di queste previsioni?

Difficile dirlo, dal momento che la partita si gioca sin da ora in quegli Stati, come il minuscolo New Hampshire, i cui risultati sono perennemente oscillanti e, quindi, anche un po’ irrazionali. Certo è che saranno proprio gli indecisi a determinare chi sarà il presidente e, ci si può scommettere, Obama e Romney non mancheranno di tirare fuori tutti i loro assi nella manica per accaparrarsi il loro favore.

Obama ha tirato fuori l’immagine da film di una famiglia perfetta, e sul suo profilo facebook appaiono le fotografie del presidente che guarda sul divano insieme alle sue figlie il discorso di Michelle alla televisione.

E l’immagine della first lady potrebbe giocare non pochi punti in suo favore. “Michelle e io non avevamo famiglie famose. Ma non è stato solo il nostro lavorare duro. E’ stato che qualcuno ha fatto un investimento su di noi. E’ questo che ha fatto per noi l’America”, ha detto Obama. Ed ecco che sul suo gruppo facebook appaiono le sue foto da bambino, mentre frasi di sua moglie, come “ho visto che diventare presidente non cambia ciò che sei ma piuttosto lo rivela”, diventano slogan da copertina. L’immagine di una coppia, dunque, che fa dimenticare lo scandalo familiare di Bill Clinton, che oggi supporta Obama più che mai ed è il solo politico vivente del paese che faccia registrare ancora un 70 per cento di approvazione tra gli americani. Il suo discorso a favore di Obama, tenuto in Carolina del Nord, ha ricevuto recensioni entusiastiche da tutti; scavalcando lo scenografico dialogo a tu per tu con il fantasma di Obama di Cleant Eastwood, che aveva accusato il presidente di non sapere cosa dire e lo aveva invitato a farsi da parte. La risposta di Obama, che aveva pubblicato la fotografia su facebook della sua sedia occupata, è stata ancora più scenografica delle dichiarazioni dell’amatissimo attore e regista americano.

Secondo il Gallup poll, pubblicato poche ore dopo il discorso di Obama alla Convention democratica in Carolina del Nord, l’attuale presidente avrebbe avuto un vantaggio del 45-48% rispetto a Romney. La percentuale di approvazione sulla valutazione complessiva dei posti di lavoro creati è risultata essere molto alta, del 52%, pari cioè a quella ottenuta quando, nel giugno 2011, è riuscito a fare fuori il nemico incubo degli Usa, Osama Bin Laden. Una vittoria schiacciante, se si paragona ai risultati dei sondaggi relativi alla convention tenuta da Romney a Tampa, in Florida, due settimane prima.

Gli analisti della CNN stimano che attualmente ben 237 voti elettorali siano orientati con grande decisione verso Obama, contro i 191 per Mitt Romney. Il Congressional Quarterly, però, la scorsa settimana, ha registrato cifre differenti: 201, 191 – un distacco infimo, dunque.

Si è in disaccordo anche su quanti e quali siano gli Stati che ancora sono ‘indecisi’ e in cui si registrano percentuali oscillanti. Secondo la CNN, sarebbero la Florida, la Virginia, il New Hampshire, l’Ohio, l’Iowa, il Colorado e il Nevada- ed ha aggiunto che New Mexico e Wisconsin sarebbero più a favore di Romney, mentre New Mexico, Wisconsin, Michigan e Pennsylvania, potrebbero finire per votare Obama.

Programmi di sicurezza sociale e di sanità potrebbero essere la ragione principale della riconferma di Obama alla Casa Bianca.

Intrade, il principale sito di scommesse online, inoltre, ha pronosticato una vittoria di Obama con il 59% dei voti.

L’infallibile Nate Silver, analista del New York Times e guru dei sondaggi, ha dichiarato che il presidente potrebbe vincere con una percentuale ancora più alta, il 77,3%.

Ovviamente, tutte queste previsioni potrebbero essere sconvolte dall’aumento vertiginoso della disoccupazione, che ha rovesciato il sogno americano, portando la crisi anche negli States, salendo all’8%. Intanto, su facebook, Obama pubblicizza una applicazione per l’i-phone, grazie alla quale si possono registrare i voti a suo favore.