Oltre 450 partecipanti in occasione del primo concerto “Tributo a Fabrizio De André” presso la Palazzina Ducale della Casiglia.

Giu 14th, 2017 | Category: Spettacolo

Grande successo di pubblico, ieri sera, per il primo concerto estivo presso la Palazzina Ducale della Casiglia, sede di Confindustria Ceramica, dedicato al grande cantautore e poeta italiano Fabrizio De André. Tra i partecipanti, assieme a tanti cittadini del Distretto ceramico, anche gli imprenditori di alcune aziende ceramiche.

Dopo i saluti iniziali del Presidente di Confindustria Ceramica Vittorio Borelli e del Sindaco del Comune di Sassuolo Claudio Pistoni, il concerto dal titolo “Signora Libertà…Signorina Anarchia” – presentato da Renato Borghi  – ha avuto inizio alle ore 21.30. 

Si sono esibiti i musicisti Marco Dieci (piano, chitarra e voce), Claudio Ughetti (fisarmonica), Francesco Coccapani (chitarra e voce), Francesco Coppola (batteria), Gigi Cervi (basso elettrico) e Gabriele Monti (chitarra solista), coadiuvati dalla voce di Monica Guidetti e dal violino di Lucio Stefani.

Durante il concerto  Walter Pistarini, uno dei massimi esperti di Fabrizio De André e autore de “Il libro del mondo” – il primo volume tutto dedicato alle opere del cantautore genovese -, ha commentato le canzoni, raccontando aneddoti ed informazioni da lui raccolte in quarant’anni di appassionato studio, sulle indimenticabili canzoni di Faber: una ricerca minuziosa e rigorosissima attraverso testimonianze originali e documentazione d’archivio.

La serata ha visto la collaborazione del Pub Shebeen di San Michele di Sassuolo che ha ristorato i numerosissimi partecipanti, anche con alcune tipiche specialità locali.

Ricordiamo che Il secondo appuntamento è in programma lunedì 10 luglio sempre alle ore 21.30, quando sul palco della Palazzina Ducale della Casiglia si esibirà Antonio “Rigo” Righetti con “The power of the Trio”.

I concerti, organizzati da Edi.Cer. Spa con il patrocinio del Comune di Sassuolo, sono ad ingresso gratuito fino ad esaurimento posti.

 

Rosamaria Mollica