VALENTINA MEROLLI NUOVA SOMMELIER DEL RISTORANTE PLURISTELLATO “IL PICCOLO PRINCIPE” DEL GRAND HOTEL PRINCIPE DI PIEMONTE

Lug 28th, 2015 | Category: Attualità

Valentina MerolliIl ristorante a due stelle Michelin Il Piccolo Principe
del Grand Hotel Principe di Piemonte ha una nuova sommelier: è Valentina
Merolli, originaria di Roma.
Valentina Merolli presenta un curriculum eccezionale, con una serie di titoli e
piazzamenti davvero fuori dal comune. Sommelier professionista diplomata AIS
(Associazione Italiana Sommelier) con la delegazione di Firenze nel gennaio 2008,
ha vinto il concorso nazionale AIS Master del Sangiovese nell’ottobre 2009 ed è
risultata miglior sommelier di Toscana nel 2010. Semifinalista, nello stesso anno, al
concorso come miglior sommelier d’Italia, ha poi scalato le classifiche nazionali
piazzandosi terza nel 2012, quarta nel 2013 e addirittura seconda nel 2014. Da
segnalare inoltre che sempre nel 2014 è giunta seconda al concorso nazionale
Ambasciatore del metodo classico, organizzato dall’Istituto Trento Doc e dall’AIS
Trentino. Valentina inizia a lavorare nel mondo alberghiero nel 2000, sei anni dopo il diploma
da stilista di moda. Nel corso del tempo matura e affina numerose professionalità,
sino al 2007-2008, quando viene confermata come sommelier e secondo Maitre di
sala in un quattro stelle in provincia di Firenze, con la responsabilità per degustazioni
per privati e per gruppi (team building) e l’ulteriore mansione di primo Maitre per
sostituzioni e affiancamento nell’organizzazione del servizio per matrimoni e meeting
aziendali, cene di gala, banchetti e gestione del personale di sala. Un salto di qualità
che si perfeziona ulteriormente con uno stage in un ristorante stellato e, nel 2010,
l’assunzione in un cinque stelle di Firenze come sommelier e secondo Maitre.
Il suo nome diventa sempre più noto nell’ambiente enogastronomico; Valentina viene
frequentemente invitata come relatrice a convegni e a serate di degustazione. Dal
2011 cura anche una rubrica di degustazioni emozionali sulla rivista nazionale I
Grandi Vini, dove tratta selezionate e particolari zone italiane da lei scelte ad alta
vocazione vitivinicola, come il Chianti Rufina, il Carso, la Costiera Amalfitana,
Liguria, bianchi del Piemonte ecc.
Tra le successive esperienze segnaliamo l’anno di esperienza – da aprile 2013 ad
aprile 2014 – come sommelier presso un ristorante italiano gourmet di Oslo, e la
recente collaborazione con la rivista web Reporter Gourmet.