Vincent van Gogh. Valori eterni e modernità per una mostra “senza tempo”

Gen 24th, 2011 | Category: Cultura

Dopo un’assenza di 22 anni il Complesso Monumentale del Vittoriano riporta a Roma le opere di Vincent Van Gogh, con una mostra stupefacente che ripercorre l’intero percorso artistico del pittore: “Vincent van Gogh. Campagna senza tempo – Città moderna.

L’esposizione, in previsione fino al 6 Febbraio ma già prorogata fino al 20 del mese, analizza le opere approfondendo due degli aspetti più cari al pittore: l’amore per la campagna e i suoi mestieri e l’attaccamento alla città, come luogo di culto per la vita moderna. In un percorso a più piani ci si addentra nella vita di Van Gogh, viaggiano coi suoi settanta capolavori tra dipinti, acquarelli e opere su carta partendo dall’Olanda per arrivare a Parigi, ad Arles, a Saint-Rémy-de-Provence per poi concludere questo splendido viaggio ad Auvers, dove Van Gogh troverà la morte.

Ma non fu solo in tutti questi anni: compì questo suo viaggio in compagnia di tutti i grandi artisti che gli furono da esposizione, Millet, Pissarro, Cézanne, Gauguin e Seurat, e che lo accompagnano ancora in questa mostra, con oltre trenta tele. Suo compagno fedele fu suo fratello Théo, il suo più caro amico: in questa esposizione troviamo anche molte lettere che si scrissero per tutta la vita, fino alla morte. Suoi compagni fedeli di viaggio, dicevamo, anche la natura e la città. Costruendo un’immagine idealizzata della vita rurale, Van Gogh mostrava di credere che la natura e la vita del contadino, dura ma onesta, fossero valori senza tempo, un’idea che trova espressione nei ritratti dei coltivatori, nelle immagini del lavoro nei campi al ritmo regolare delle stagioni, nelle descrizioni della campagna olandese e francese. Ma anche la città era importante per lui: era il luogo dell’esperienza contemporanea, in cui era possibile venire a contatto con i più recenti sviluppi in campo artistico e progredire nella propria carriera:è proprio nella città che Van Gogh è riuscito ad esprimere il sentimento della modernità. Il suo intento fu sempre quello di presentare, al tempo stesso, valori eterni e situazioni contemporanee. Questa grande esposizione vanta la collaborazione ed il supporto delle più grandi istituzioni museali del mondo, insieme ad importantissime collezioni private, grazie al’aiuto delle quali è stata realizzata e perciò è giusto ricordarle. Tra esse spiccano: Van Gogh Museum, Kröller-Müller Museum, Rijksmuseum, The Art Institute of Chicago, The Solomon R. Guggenheim Museum, The Museum of Modern Art, Hammer Museum, The Detroit Institute of Arts, National Gallery of Canada, Tate, Musée du Louvre.

Grazie a questa collaborazione abbiamo l’incredibile fortuna di poter ammirare ancora oggi Van Gogh e le sue splendide tele di campagna e città “senza tempo”.

 

 

Indirizzo: COMPLESSO DEL VITTORIANO, Via S.Pietro in Carcere, Fori Imperiali

Informazioni: Tel. 066780664 – museo.vittoriano1@tiscali.it

Orari: dal lunedì al giovedì: 9.30 – 19.30

Venerdì e sabato: 9.30 – 23.30

Domenica: 9.30 – 20.30

Ingresso: intero 12,00 euro, ridotto: 8,50 euro

Audio guide: singola 5,00 euro, doppie 7,00 euro

Visite guidate: per gli adulti 70,00 euro (max 25 persone)

Per gli alunni 45,00 euro (max 25 ragazzi)